Diagnosi Energetica

diagn energetica

 

Si basa nel raccogliere e analizzare tutti i dati provenienti dall’utilizzo energetico dei vari utilizzatori; tali dati (che successivamente verranno analizzati per studiare il consumo specifico) possono essere reperiti principalmente nelle fatture o nelle bollette.
I suoi obiettivi sono quelli di:

  • Definire il bilancio energetico dell’edificio.
  • Individuare gli interventi di riqualificazione tecnologica.
  • Valutare per ciascun intervento le opportunità tecniche ed economiche.
  • Migliorare le condizioni di comfort e di sicurezza.
  • Ridurre le spese di gestione.

Si tratta di un’analisi approfondita condotta attraverso sopralluoghi presso l’unità produttiva e l’esame di documenti forniti dall’azienda. Vengono raccolti i dati di consumo e i costi energetici ed inoltre dati sulle utenze elettriche. Su questa base si procede nella ricostruzione dei modelli energetici. Da tali modelli sarà possibile ricavare la ripartizione delle potenze e dei consumi per tipo di utilizzo (illuminazione, condizionamento, freddo per processo e per condizionamento, aria compressa, altri servizi, aree di processo), per centro di costo, per cabina elettrica e per reparto, per fascia oraria e stagionale. La situazione energetica, così inquadrata, viene analizzata criticamente ed in confronto con parametri medi di consumo al fine di individuare interventi migliorativi per la riduzione dei consumi e dei costi e la valutazione preliminare di fattibilità tecnico-economica.
Gli interventi possono essere così classificati:

  • Modifica contratti di fornitura energia.
  • Migliore gestione degli impianti, compresa la modulazione dei carichi.
  • Modifiche alle strutture disperdenti esistenti.
  • Modifiche agli impianti esistenti.
  • Nuovi impianti.
  • Pianificazione di interventi di manutenzione.